logo zic

I classici del pensiero anarchico

copertina

Camillo Berneri
SCRITTI SCELTI

Introduzione di Gino Cerrito
Prefazione, note e biografia di Gianni Carrozza. Nuova edizione
pp. 322 EUR 20,00
ISBN 978-88-95950-35-8


Camillo Berneri, nato il 20 maggio 1897 a Lodi, laureato in Filosofia, aderì al movimento anarchico nel 1916, dopo aver militato nella Federazione Giovanile Socialista. Per la sua molteplice attività di scrittore, organizzatore e propagandista, subì le persecuzioni del regime di Mussolini che lo costrinse all'esilio nel 1926 prima in Francia, poi in Belgio, Olanda, Lussemburgo e Germania. Ciò non gli impedì un'intensa opera di approfondimento teorico, sui principali temi in discussione nei movimenti rivoluzionari dell'epoca, che trovò ospitalità prevalentemente sulla stampa editata dalla diaspora anarchica ed antifascista in esilio. Accorso in Spagna all'indomani dell'insurrezione popolare contro il colpo di stato militare - prima in veste di organizzatore e di combattente della sezione italiana della Colonna Ascaso poi di animatore delle trasmissioni in italiano di Radio Barcellona e del giornale 'Guerra di classe' - Berneri, per la sua circostanziata denuncia del ruolo controrivoluzionario dei comunisti e dei loro alleati, divenne oggetto della loro rappresaglia. Il 5 maggio 1937, non ancora quarantenne, venne assassinato da una pattuglia della polizia.
I testi raccolti nella presente antologia riguardano un periodo di grande importanza per le vicende politiche e sociali che caratterizzano la storia europea del primo trentennio del novecento, dall'opposizione alla guerra del '14-'18 all'insurrezione antifranchista del '36 in Spagna, passando per la rivoluzione russa, il biennio rosso, la dittatura fascista.

[dicembre 2013]

Segnalazioni e recensioni

per problemi relativi a queste pagine: web-zic@zeroincondotta.org